Please enable JS

OBIETTIVI RAGGIUNTI

Riteniamo, da sempre, che la ricerca non debba essere fine a se stessa. Il primo obiettivo delle nostre indagini è stato "comprendere per tutelare", il secondo "comprendere per divulgare". L'Archeologia ha un pubblico e questo pubblico deve poter partecipare dei risultati dell'archeologia, siano un volume, una mostra o un parco archeologico.

Obiettivi raggiunti 2006 - 2016

Logistica

- dall'anno 2007 all'anno 2018 è stato attivo un "Centro di Ricerca" posto a disposizione del Comune di Montecopiolo da uno sponsor privato (Pomal s.r.l), dedicato alla gestione del progetto e allo svolgimento delle indagini archeologiche nelle province di Pesaro e Urbino e Rimini. 

Scavi archeologici

- è stato potenziato lo scavo archeologico del Castello di Monte Copiolo (attivo dall'anno 2002), luogo d'origine dei conti di Montefeltro, poi duchi di Urbino. Monte Copiolo è divenuto "scavo scuola" dell'Insegnamento di Archeologia medievale.

- sono stati condotti alcuni saggi di controllo stratigrafico presso il Castello di Faggiola Nuova di Casteldelci (già PU, ora RN), castello di origine del condottiero Uguccione della Faggiola, una delle figure maggiori del ghibellinismo italiano;

- è stato condotto un saggio di controllo presso il Castello di Bascio, Comune di Pennabilli (già PU, ora RN), che ancora conserva una delle torri più importanti della regione storica del Montefeltro;

Compilazione carte di rischio archeologico

-  è stata completata la mappatura dei beni archeologici presenti nel Comune di Montecopiolo (PU);

-  è stata completata la mappatura dei beni archeologici presenti nel Comune di Casteldelci (RN);

-  è stata completata la mappatura dei beni archeologici presenti nel Comune di Sant’Agata Feltria (RN).

Analisi di archeologia dell'architettura

- sono state condotte analisi di archeologia degli elevati in numerosi contesti del Montefeltro volti alla compilazione di un atlante dell'edilizia storica. L'indagine più significativa si è concentrata sulla fortezza di San Leo (fondata nel V secolo d.C.), il principale monumento turistico della regione storica feretrana.

Opere di divulgazione I:

allestimenti museali, mostre, percorsi culturali / fruibilità di aree archeologiche:

-  è stata allestita una mostra, presso il Museo della Città di San Leo, sull’archeologia del Paesaggio feretrano, 26 giugno 2006 - 3 settembre 2006;

- una sinergia attuata tra Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche e Comune di Montecopiolo ha permesso, a partire dall'anno 2011, di rendere visitabile in determinate occasioni lo scavo archeologico del Castello di Monte Copiolo;

-  è stata allestita una mostra temporanea sullo scavo archeologico del Castello di Monte Copiolo presso una struttura cittadina;

- è stato completato il potenziamento dell'allestimento del Museo Archeologico "Uguccione della Faggiola" presso il Comune di Casteldelci (RN);

- in accordo con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia Romagna e con l'Amministrazione comunale di Sant'Agata Feltria (RN) è stata realizzata una mostra presso il comune di Sant’Agata Feltria (RN) che illustra il paesaggio santagatese in rapporto al popolamento dall'età protostorica al tardo Medioevo.

Opere di divulgazione II:

edizione di volumi / prodotti culturali su supporto cartaceo e web:

- è stato pubblicato un volume preliminare sugli scavi condotti presso il Castello di Monte Copiolo (Ermeti, Sacco 2006);

- è stato pubblicato un volume sulle indagini di archeologia dei Paesaggi condotte presso il territorio Comunale di Casteldelci (Ermeti, Sacco 2007);

- è stato pubblicato il catalogo del Museo Uguccione della Faggiola di Casteldelci (Sacco 2010);

- è stato pubblicato un volume sulle indagini di archeologia degli elevati condotte presso la fortezza di San Leo (Sacco, Tosarelli 2016);

- sono stati pubblicati più di 30 contributi riguardanti il territorio feretrano su riviste locali, nazionali e internazionali;

- è stata edita una brochure divulgativa all’Area archeologica del Castello di Monte Copiolo;

- sono state realizzate 40 pannellature esplicative per l’area archeologica del Castello di Monte Copiolo;

- è stato realizzato il portale di archeologia medievale;

- sono stati pubblicati articoli su quotidiani in collaborazione con la redazione locale del quotidiano nazionale "Il Resto del Carlino".

Opere di divulgazione III:

seminari, corsi, convegni, tavole rotonde:

- sono stati effettuati ciclicamente corsi universitari dedicati al territorio del Montefeltro presso l'ex Facoltà di Lettere dell'Università di Urbino;

-  sono stati ciclicamente organizzati convegni sulla regione storica del Montefeltro.

Opere di divulgazione IV:

collaborazione con strutture ricettive e guide turistiche:

- sono stati organizzati workshops archeologici presso strutture ricettive, dedicati alla conoscenza del territorio;

- sono stati attivati corsi di aggiornamento sul territorio per guide turistiche.

Alta formazione:

- dall'anno 2006 lo scavo archeologico del castello di Monte Copiolo è stato reso internazionale, vi hanno partecipato studenti dell'Università Complutense di Madrid, di quella di Còrdoba, dell'Università di Liegi, della Sorbona di Parigi, dell'Università di York.

- dall'anno 2015 all'anno 2017 lo scavo di Monte Copiolo è stato una Summer School internazionale, un corso di alta formazione volto agli studenti di archeologia provenienti dall'unione europea che desiderino fare esperienza in Italia;

 


PROGETTO      OBIETTIVI      ENTI     OBIETTIVI RAGGIUNTI