Please enable JS

OBIETTIVI RAGGIUNTI

Riteniamo, da sempre, che la ricerca non debba essere fine a se stessa. Il primo obiettivo delle nostre indagini è comprendere, il secondo tutelare, il terzo divulgare. L'Archeologia ha un pubblico e questo pubblico deve poter partecipare dei risultati dell'archeologia, siano un volume, una mostra o un parco archeologico.

Obiettivi raggiunti 2006 - 2016

Centri di Ricerca

-         dall'anno 2007 è stato avviato un Centro di Ricerca distaccato dell'Università di Urbino, presso il comune di Montecopiolo, dedicato alla gestione del progetto e allo svolgimento delle indagini archeologiche nelle provincie di Pesaro e Urbino e Rimini. È dotato di foresteria per l'alloggio degli studenti partecipanti agli scavi archeologici, magazzino per lo stoccaggio dei reperti e laboratori (tra cui un'aula didattica).

Cantieri archeologici

-         è stato potenziato il cantiere archeologico del Castello di Monte Copiolo (attivo dall'anno 2002), luogo d'origine dei conti di Montefeltro, poi duchi di Urbino. Monte Copiolo è divenuto "scavo scuola" dell'Insegnamento di Archeologia medievale.

-         è stato aperto un cantiere di scavo presso il Castello di Faggiola Nuova di Casteldelci (RN), castello di origine del condottiero Uguccione della Faggiola, una delle figure maggiori dei ghibellini italiani;

-         è stato aperto un cantiere di scavo presso il Castello di Bascio, Comune di Pennabilli (RN), che ancora conserva una delle torri più importanti della regione storica del Montefeltro;

Compilazione carte di rischio archeologico

-         è stata completata la mappatura dei beni archeologici presenti nel Comune di Montecopiolo (PU);

-         è stata completata la mappatura dei beni archeologici presenti nel Comune di Casteldelci (RN);

-         è stata completata la mappatura dei beni archeologici presenti nel Comune di Sant’Agata Feltria (RN);

Analisi di archeologia dell'architettura

-         sono state condotte analisi di archeologia degli elevati in numerosi contesti del Montefeltro volti alla compilazione di un atlante dell'edilizia storica. L'indagine più significativa si è concentrata sulla fortezza di San Leo (fondata nel V secolo d.C.), il principale monumento turistico della regione storica.

Opere di divulgazione I:

allestimenti museali, mostre, percorsi culturali / fruibilità di aree archeologiche:

-         è stata allestita una mostra, presso il Museo della Città di San Leo, sull’archeologia del Paesaggio feretrano, 26 giugno 2006 - 3 settembre 2006;

-         la Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche e il comune di Montecopiolo, a partire dall'anno 2011, hanno reso visitabile lo scavo archeologico del Castello di Monte Copiolo, castello di origine dei duchi di Urbino;

-         è stata allestita una mostra permanente sullo scavo archeologico del Castello di Monte Copiolo presso una struttura cittadina;

-         è stato completato il potenziamento dell'allestimento del Museo Archeologico "Uguccione della Faggiola" presso il Comune di Casteldelci;

-         in accordo con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia Romagna è stata realizzata una mostra presso il comune di Sant’Agata Feltria (RN) che illustra il paesaggio santagatese in rapporto al popolamento dall'età protostorica al tardo Medioevo.

Opere di divulgazione II:

edizione di volumi / prodotti culturali su supporto cartaceo e web:

-         è stato pubblicato un volume sugli scavi condotti presso il Castello di Monte Copiolo (Ermeti, Sacco 2006);

-         è stato pubblicato un volume sulle indagini di archeologia dei Paesaggi condotte presso il territorio Comunale di Casteldelci (Ermeti, Sacco 2007);

-         è stato pubblicato il catalogo del Museo Uguccione della Faggiola di Casteldelci (Sacco 2010);

-         è stato pubblicato un volume sulle indagini condotte presso la fortezza di San Leo (Sacco, Tosarelli 2016);

-         sono stati pubblicati alcuni contributi riguardanti il territorio feretrano sulle riviste locali e nazionali;

-         è stata edita una guida divulgativa all’Area archeologica del Castello di Monte Copiolo;

-         sono state realizzate 40 pannellature esplicative per l’area archeologica del Castello di Monte Copiolo;

-         sono stati realizzati due portali internet dedicati alle indagini condotte nel Montefeltro: www.archeologiamedievale/uniurb.it; www.castello.montecopiolo.com

-         sono stati pubblicati articoli su quotidiani in collaborazione con la redazione locale del quotidiano nazionale "Il Resto del Carlino".

Opere di divulgazione III:

Seminari, corsi, convegni, tavole rotonde:

-         sono stati effettuati ciclicamente corsi universitari dedicati al territorio del Montefeltro presso l'ex Facoltà di Lettere dell'Università di Urbino;

-         sono stati ciclicamente organizzati convegni sulla regione storica del Montefeltro.

Opere di divulgazione IV:

Collaborazione con strutture ricettive e guide turistiche:

-         sono stati organizzati workshops archeologici presso strutture ricettive, dedicati alla conoscenza del territorio;

-         sono stati attivati corsi di aggiornamento sul territorio per guide turistiche.

Alta formazione:

-         dall'anno 2006 lo scavo archeologico del castello di Monte Copiolo è stato reso internazionale, vi hanno partecipato studenti dell'Università Complutense di Madrid, dell'Università di Liegi, della Sorbona di Parigi, dell'Università di York.

-         dall'anno 2015 lo scavo è diventato una Summer School internazionale, un corso di alta formazione volto agli studenti di archeologia provenienti dall'unione europea che desiderino fare esperienza in Italia;

 


PROGETTO      OBIETTIVI      ENTI     AMON DIN      OBIETTIVI RAGGIUNTI