Please enable JS

Indagini topografiche sulla viabilità antica

Carta viabilità portaleSe la via Francigena interessava, generalmente, il bacino d'utenza viario del nord-ovest Europa, le vie Popilia/Annia, Ariminensis Cassia, e Flaminia interessavano il bacino d'utenza del nord-est europeo con destinazione Roma.

Le nostre indagini topografiche sulla viabilità antica sono perlopiù concentrate in un àmbito territoriale compreso tra la Romagna, la Toscana orientale ed il nord della regione Marche; un àmbito importante per la presenza di alcuni passi appenninici molto frequentati, sin dal periodo protostorico.

Un nodo viario fitto tra Adriatico e Tirreno che, con alterne vicende, attraversava questa porzione centrale della penisola italiana, e che ebbe il suo acme quando la capitale dell'impero romano d'Occidente fu spostata sul mare Adriatico, a Ravenna.

La viabilità antica tra le odierne province di Pesaro - Urbino e Rimini (nord della regione Marche e sud dell'Emilia - Romagna) ruota attorno a due assi maggiori che tagliano il territorio dalla dorsale appenninica alla costa: la consolare Flaminia e la via Ariminensis.

La consolare Flaminia, giungendo da Roma, valica l'Appennino in Umbria al passo di Scheggia per poi discendere nelle Marche lungo il bacino del fiume Metauro. Presso la città di Fano raggiunge la costa per proseguire verso Pesaro e terminare all'arco di Augusto di Rimini, in Emilia-Romagna.

La via Ariminensis (non facente parte delle viae del cursus pubblicus) era raccordata alla consolare Cassia ad Arezzo. Da Arezzo tocca Sansepolcro, valica l'Appennino presso il passo di Viamaggio per percorrere tutta la valle del fiume Marecchia in direzione Rimini, dovei si raccorda a Flaminia, Emilia e Popilia.

A queste due vie di comunicazione principali si raccordavano diverticoli intervallivi che tagliavano il territorio perpendicolarmente alle vallate fluviali, sia in età romana che medievale: la via Regalis (Rimini - Urbino, con prolungamento sulla Flaminia), la via Vetere (Montefeltro - Urbino, con prolungamento sulle vie Ariminensis e Flaminia) e numerosi altri di cui non si conserva menzione toponomastica.

Le nostre indagini alternano focus ampio e ristretto studiando la macro e micro viabilità in rapporto ai flussi viari europei ai quali queste vie erano legate.

La via Ariminensis

via ariminenses

La via regalis

via imperialis

 

La via delle Pievi

via pievi

 

La via vetere

via pievi